Portale del Turismo di Castiglione della Pescaia

Nuova configurazione caselle @ording.gr.it

- 7 marzo 2013

In seguito alla migrazione dei servizi associati al dominio ORDING.GR.IT sulla nuova piattaforma di hosting, sarà necessario aggiornare i parametri di configurazione per l’accesso alla propria casella di posta elettronica @ording.gr.it, seguendo le indicazioni di seguito riportate.

CREDENZIALI DI ACCESSO

Per ciascuna casella e-mail esistente al momento della migrazione NON sono stati modificati il nome della casella (sempre nella forma nome.cognome) e la password.

La password è per ciascuna casella la stessa utilizzata fino ad oggi, infatti è stato necessario modificarla solamente nei casi in cui aveva una lunghezza inferiore agli 8 caratteri – in questi casi è stata impostata per default al valore ordine2013.

IMPORTANTE: per garantire un maggior livello di sicurezza alla propria casella si raccomanda comunque a tutti i colleghi di modificare quanto prima la propria password, operazione effettuabile con semplicità dopo aver acceduto alla propria webmail (vd. sotto). 

N.B.: NON è più possibile modificare la password di accesso alla propria casella di posta elettronica direttamente dall’Area Riservata del sito web dell’Ordine.

ACCESSO TRAMITE WEBMAIL

È sempre e comunque possibile accedere alla propria casella di posta attraverso un’interfaccia web dedicata, raggiungibile all’indirizzo http://webmail.aruba.it.

Una volta effettuato l’accesso l’interfaccia mette a disposizione una serie di funzionalità per la gestione della propria casella e in particolare per la modifica della password di accesso.

ACCESSO TRAMITE CLIENT (POP3 e SMTP)

Vengono forniti di seguito i parametri da impostare nel proprio Client di Posta (Outlook, Thunderbird, Mail, etc.):

  • Posta in arrivo(POP3): pop3.ording.gr.it
  • Posta in uscita(SMTP): smtp.ording.gr.it

Inoltre, sarà necessario impostare l’“Autenticazione del server necessaria*” (per il server della posta in uscita) utilizzando gli stessi parametri della posta in arrivo, ovvero il nome account e la password della casella configurata.

* N.B. Secondo il Client di Posta che si utilizza, la voce “autenticazione necessaria del server” così denominata in Outlook, potrà avere nomi diversi, comunque similari, come ad esempio “Il server della posta richiede l’autenticazione” – oppure “Impostazioni server SMTP in uscita”, etc…

ATTENZIONE: alcuni fornitori di connessione (ad esempio Tele2, Tre, ecc.. ) impediscono l’invio della posta elettronica qualora non venga utilizzato il loro server SMTP. In questi casi si consiglia di variare la configurazione delle caselle di posta utilizzando il protocollo SSL.

In caso il problema persista, sarà necessario contattare il proprio provider per richiedere i parametri da utilizzare per la posta in uscita.

ACCESSO TRAMITE CLIENT (protocollo IMAP)

Per gli utenti più esperti è adesso disponibile anche la possibilità di utilizzare il protocollo IMAP.

Il protocollo IMAP potrà essere utilizzato solo a seguito della conferma di attivazione del servizio aggiuntivo Email IMAP.

Per evitare di scaricare inavvertitamente tutti i messaggi di posta in arrivo tramite il protocollo POP3, prima di procedere con la configurazione di una casella utilizzando il protocollo IMAP, sarà necessario cancellare l’;eventuale configurazione precedentemente impostata utilizzando il protocollo POP3.
Si raccomanda l’utilizzo del protocollo IMAP ai soli utenti esperti che ne conoscono le caratteristiche funzionali.
Il protocollo IMAP potrà essere utilizzato solo a seguito della conferma di attivazione del servizio aggiuntivo Email IMAP.

Per evitare di scaricare inavvertitamente tutti i messaggi di posta in arrivo tramite il protocollo POP3, prima di procedere con la configurazione di una casella utilizzando il protocollo IMAP, sarà necessario cancellare l’;eventuale configurazione precedentemente impostata utilizzando il protocollo POP3.
Si raccomanda l’utilizzo del protocollo IMAP ai soli utenti esperti che ne conoscono le caratteristiche funzionali.
I parametri per la configurazione delle caselle di posta del proprio dominio, utilizzando il protocollo IMAP, sono i seguenti:

Le credenziali di accesso (username e password) sono le stesse usate per l’accesso con protocollo POP3 e per l’accesso tramite Webmail

* per il server della posta in uscita é necessario impostare “Autenticazione del server necessaria
Per maggiori dettagli è possibile seguire l’apposita guida.

Una volta configurata la casella, sul client verranno visualizzate le cartelle relative alla casella:

  1. Sent (per la posta inviata)
  2. Drafts (bozze)
  3. Trash (posta eliminata)

Una volta configurata la casella come IMAP sarà possibile creare anche cartelle personalizzate che verranno visualizzate da tutti gli utenti che vi si collegano sia tramite client che dalla webmail. NON sarà invece possibile impostare delle regole per la gestione dei messaggi, al contrario di quanto possibile se la casella è configurata con il protocollo POP3.

ATTENZIONE: Con l’utilizzo del protocollo IMAP, i messaggi di posta rimangono salvati sul server e tutti gli utenti che si collegano alla casella, tramite client o dalla webmail, possono visualizzarli. Nel caso in cui un utente inserisca nella configurazione come protocollo per la posta in arrivo quello POP3 (senza impostare l’opzione di “Conserva una copia dei messaggi sul Server“) scaricherà tutti i messaggi di posta in arrivo presenti sul server e questi non verranno più visualizzati da coloro che si collegano alle casella utilizzando il protocollo IMAP.