Il consolidamento statico e antisismico degli edifici esistenti: soluzioni in calcestruzzo leggero per il recupero dei solai e rinforzi strutturali con i materiali compositi in FRCM e FRP

COD: course_1576902640.

Costo: €20,00

Categorie: .

Data Inizio Corso: 10/10/2019

Data Fine Corso:

Luogo del Corso: Sala riunioni Ordine Ingegneri Grosseto

Indirizzo del Corso: Via Gramsci 2/D

Ente: Ordine degli Ingegneri della Provincia di grosseto

CFP: 3

Termine Iscrizione: 10/10/2019


Il corso di formazione nasce con l’obiettivo di fornire gli strumenti di conoscenza per la corretta interpretazione di alcuni fenomeni presenti negli edifici esistenti, con particolare riferimento agli edifici in muratura. L’attività professionale pone oggi il ruolo dell’ingegnere di fronte a nuove sfide e complessità, strettamente correlate con il tessuto urbano e storico che caratterizza il nostro paese e l’evoluzione del suo contesto tecnico e normativo; si ritiene pertanto opportuno fornire alcuni strumenti di conoscenza finalizzati alla corretta valutazione e progettazione degli interventi negli edifici esistenti. Nel corso della prima parte si forniranno alcune conoscenze partendo dalla valutazione di macro – scala del tessuto urbano evidenziando il ruolo degli aggregati, sino ad arrivare all’analisi del comportamento di sistemi elementari. All’interno di questa analisi, focalizzata nell’individuazione del ruolo di sottosistemi strutturali, ne verrà preso in considerazione uno in particolare poco sperimentato e carente di metodi di progettazione, ovvero il nodo solaio (diaframma di piano) e parete (maschio murario e/o setto sismo – resistente). Nel corso della seconda parte si andranno ad analizzare alcuni sistemi innovativi e tecniche di intervento mediante materiali compositi, con particolare riferimento agli FRCM e FRP per edifici esistenti in muratura e CA. Nella parte finale, dopo un’analisi degli schemi strutturali che caratterizzano la progettazione degli interventi osservati, si andranno a fissare alcuni punti fondamentali mediante la realtà pragmatica del cantiere con un utile approfondimento di alcune case history affrontate.

Programma